EUR | USD

Agricoltura e IoT vanno a braccetto

Se cinquant'anni fa avessero detto a un agricoltore che il suo trattore si sarebbe guidato da solo o a un allevatore che avrebbe potuto monitorare comodamente il bestiame da casa, non ci avrebbe creduto. Guardando ai prossimi 50 anni, non riesco a immaginare quali saranno i cambiamenti che ci attendono grazie agli sviluppi e alle innovazioni della tecnologia. I microcontroller e i sensori non sono mai stati così piccoli e oggi abbiamo a disposizione innumerevoli forme di connettività e tecnologie completamente nuove.

I droni stanno assumendo un ruolo di rilievo nell'agricoltura. Possono essere di grande utilità nella semina dei raccolti, nella coltivazione di alberi e nell'allevamento del bestiame. Gli agricoltori li possono utilizzare in un'ampia gamma di applicazioni, dai dati topografici all'identificazione dei campi che promettono il rendimento migliore, e il loro utilizzo è più economico e più preciso di quello degli aeroplani. Ciò è stato reso possibile dalla facilità di reperire componenti sempre più piccoli e dall'utilizzo dell'intelligenza artificiale (IA). L'IA riveste un ruolo sempre più importante nella tecnologia agricola basata sui droni. La capacità di riconoscere automaticamente ciò che viene visualizzato dalla telecamera e di trasformare tali dati in informazioni prontamente utilizzabili è una grande rivoluzione per il settore agricolo.

Attrezzature completamente autonome per la coltivazione costituiranno gran parte del futuro dell'agricoltura. Vi sono già alcune attrezzature agricole in grado di funzionare in modo quasi del tutto autonomo ma a oggi non sono facilmente reperibili. Il loro sviluppo trae enorme giovamento dalla messa a punto di una tecnologia GPS più accurata e di sensori approvati per l'uso in ambienti agricoli. I principali vantaggi di tutto ciò sono rappresentati da raccolti più abbondanti a fronte di quantità minori di sementi, due fattori che puntano in un'unica direzione: più profitti e più raccolti.

Anche il tracciamento del bestiame ha visto grandi cambiamenti. Un allevatore doveva recarsi ai pascoli per controllare il proprio bestiame. Ora, grazie ai dispositivi di tracciamento RF o GPS, un allevatore può controllare il bestiame da un dispositivo intelligente come un cellulare, un tablet o un computer. Ha perciò più tempo a disposizione e può allevare un numero maggiore di capi.

La vasta gamma di prodotti offerta da Digi-Key può essere d'aiuto nella realizzazione di questi progetti. Dai microcontroller ai sensori e alle opzioni di connettività, i nostri prodotti a magazzino arrivano a destinazione in gran parte del mondo in meno di 48 ore. Se volete approfondire il ruolo di Digi-Key nel campo dell'agricoltura e dell'IoT, dai fornitori ai ricercatori, vi invitiamo a guardare la serie di video Coltiva in modo diverso, creata in collaborazione con Supplyframe e Amphenol RF.

Informazioni su questo autore

Image of Kelsie McMillin

Kelsie McMillin, Partnership Marketing Manager – Strategic Programs presso Digi-Key, lavora in azienda dal 2015. Si occupa di tutti i prodotti e servizi riguardanti l'IoT e ha conseguito una laurea tecnico-scientifica in Electronics Technology & Automated Systems presso Northland Community & Technical College attraverso il programma di borse di studio Digi-Key. Nel tempo libero, le piace fare nuove avventure con la sua famiglia.

More posts by Kelsie McMillin